Energia e Ambiente

Germania, al via (tra le polemiche) i lavori per la realizzazione di due terminal Gnl offshore

L’associazione ambientalista Deutsche Umwelthilfe si sta opponendo ai lavori perché la costruzione di due grandi terminal a pochi chilometri dalle spiagge desta preoccupazione nei complessi alberghieri

Essen – Il gruppo tedesco Rwe ha annunciato l’avvio dei lavori per la realizzazione di due terminal dedicati al gas naturale liquefatto a est dell’isola baltica di Rügen, malgrado la forte opposizione politica locale. Un portavoce dell’azienda, che ha sede a Essen, ha riferito all’agenzia Dpa che il lavoro è “solo esplorativo” e ha spiegato che il permesso è stato rilasciato dall’autorità competente, l’Ufficio per la navigazione e le vie navigabili del Mar Baltico. Il progetto rientra nel piano lanciato dal governo tedesco per porre fine alla forte dipendenza dal gas naturale russo inviato direttamente tramite gasdotto attraverso i fondali marini del Mar Baltico.  

“È normale, nei progetti ‘offshore‘, che venga effettuata un’attenta ispezione del fondale e del sottosuolo”, ha aggiunto il portavoce.  

L’associazione ambientalista Deutsche Umwelthilfe si sta opponendo ai lavori perché la costruzione di due grandi terminal a pochi chilometri dalle spiagge desta preoccupazione nei complessi alberghieri della località balneare di Rügen. Anche il governo dello stato federale del Meclemburgo-Pomerania occidentale, che copre l’area in cui verranno costruiti i terminal, si è espresso contro il progetto. Il ministro dell’ambiente per questa regione, Till Backhaus, ha dichiarato che la procedura di autorizzazione è ancora in corso. I lavori di costruzione non sono attualmente consentiti poiché è in corso la stagione riproduttiva delle aringhe