Porti e Infrastrutture

Gioia Tauro, l’Authority: formalizzata iscrizione di 66 lavoratori ex AUTOMAR nella Port Agency

Gioia Tauro – L’Autorità portuale di Gioia Tauro ha perfezionato l’iscrizione all’agenzia di somministrazione del lavoro portuale di 66 ex lavoratori delle imprese operanti ai sensi degli artt. 16 e 18 della legge 84/94. Una buona parte degli stessi proviene dalla forza lavoro della ex AUTOMAR, secondo concessionario dell’area portuale gioiese, gli altri tutti ricollocati dal bacino degli esuberi dichiarati dalle imprese portuali che nel 2016 godevano degli ammortizzatori sociali a causa della gravissima crisi economica che negli anni scorsi ha interessato lo scalo gioiese.

Il commissario straordinario, ammiraglio Andrea Agostinelli, che ha promosso presso il ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture tutto l’iter amministrativo che ha portato all’approvazione dell’emendamento inserito nell’art. 93 del “Decreto Agosto”, ha espresso la propria soddisfazione per quella che può rappresentare una “grande opportunità di lavoro per una importante quota della forza lavoro portuale, da alcuni anni esclusa dal circuito produttivo”.  “L’Autorità portuale ha fatto la propria parte per la definizione delle procedure amministrative che, grazie al coinvolgimento di tutte le parti istituzionali coinvolte – e soprattutto del MIT – sono state portate a compimento in tempi celeri – spiega Agostinelli -. Ora abbiamo grande fiducia nell’impegno manifestato pubblicamente dal terminalista che ha espresso la volontà di contribuire all’assorbimento di manodopera che, alla luce della crescita dei traffici registrata negli ultimi mesi, è indispensabile al fine di garantire la piena efficienza dello scalo”.