Crociere

Gli Usa vogliono vaccinare portuali e marittimi per far ripartire le crociere

Palacrociere Savona controlli

Milano – Il Cdc americano – il centro per il controllo e la prevenzione delle malattie – raccomanda che i marittimi e i lavoratori dei porti vengano vaccinati contro il Covid-19. E’ la condizione necessaria per il ritorno all’operatività delle crociere, anche se il Cdc non ha ancora fissato una data precisa per la ripresa dei viaggi. Lo annuncia il Wall Street Journal.

Il Cdc ha emesso venerdì le linee guida rivolte alle autorità sanitarie locali su come affrontare gli eventuali focolai di coronavirus che potrebbero verificarsi con la piena ripresa dell’operatività delle crociere.

L’ultimo ciclo di istruzioni è in linea con l’approccio cauto dell’agenzia sanitaria alle crociere. Le navi passeggeri Usa sono rimaste bloccate per più di un anno per la pandemia di coronavirus e l’industria ora le compagnie temono teme un’altra estate persa.

“Proprio oggi il Cdc ha annunciato che gli americani vaccinati potrebbero viaggiare in sicurezza a livello internazionale”, ha detto il capitano John Murray, amministratore delegato di Port Canaveral, il secondo porto crocieristico più trafficato del mondo. “Siamo delusi dalla mancanza di uuna data di inizio definitiva per il settore”.