Green&Tech

Goteborg vuole diventare il primo porto a emissioni zero

Milano – Entro dieci anni lo scalo svedese punta ad eliminare il combustibile fossile e scommette sulle rinnovabili in banchina.

Un parco macchine a emissioni zero, il doppio dei container su ferrovia e un’ottimizzazione spinta delle operazioni di carico e scarico della merce. Il terminal cargo di Goteborg lancia la svolta verde. La banchina, gestita da Apm, ha un piano di riduzione delle emissioni pari al 70% entro il 2030 e punta a diventare “fossil free” a partire dall’anno prossimo.

Lo scopo, spiega il management, è diventare il primo scalo completamente rinnovabile del mondo. Goteborg ha una lunga tradizione di attenzione all’ambiente: dagli anni duemila è stata resa disponibile la possibilità per le navi di attingere energia da apposite prese in banchine e tariffe speciali per le navi più eco friendly, sono attive già dal 2013.