Crociere e Traghetti Shipping e Logistica

Grecia, per il passeggero del traghetto spinto in acqua e morto arrestati il comandante e tre marinai

L’ amministratore delegato del gruppo Attica, proprietario della nave Blue Horizon, si è dimesso

Grecia – L’amministratore delegato di Attica Group Spyros Paschalis ha presentato le sue dimissioni dopo la morte di un uomo di 36 anni che stava cercando di salire su un traghetto passeggeri gestito dalla compagnia. Da quanto filtra l’uomo, morto per annegamento martedì scorso, è stato spinto in acqua da un membro dell’equipaggio per motivi ancora da chiarire. Il capitano del traghetto e tre membri dell’equipaggio sono stati arrestati: l’uomo che avrebbe spinto il passeggero è accusato di omicidio colposo, mentre gli altri due membri sono perseguiti per complicità nell’omicidio colposo; il capitano invece è accusato di interferenza pericolosa con il traffico marittimo.

L’evento è stato ripreso in un video che ha iniziato a circolare sui social media, scioccando l’opinione pubblica. La nave «Blue horizon», in partenza dal porto del Pireo, era diretta a quello di Heraklion, nell’isola di Creta. Nel video, girato intorno alle 21 di sera, si vede il passeggero di nome Antonis Karyotis correre sulla rampa del traghetto, che era ancora abbassata.