Shipping e Logistica

Gronda di Genova, Falteri: “Un passo importante per la città ma vigileremo sui tempi”

Così il presidente ligure della Federazione degli Autotrasportatori Italiani

Genova – “La firma del protocollo d’intesa per la realizzazione della Gronda è un importantissimo passo in avanti per la città e per tutta la filiera logistica. Vigileremo sul rispetto dei tempi annunciati”.

Nelle parole di Davide Falteri, presidente di Fai Liguria, la sezione regionale della Federazione degli Autotrasportatori Italiani, l’apprezzamento per il risultato raggiunto, e un monito perché il calendario, nei fatti, sia rispettato. Il suo commento giunge a poche ore dall’intesa firmata da Governo, Regione Liguria, Comune di Genova, Autorità Portuale e Autostrade.

“Il raddoppiamento dell’autostrada A10 nel tratto interessato dal crollo del ponte Morandi attraverso una serie di gallerie e viadotti darà una risposta anche ai problemi di viabilità del settore dell’autotrasporto”, prosegue Falteri.

L’intenzione del Governo, espressa dal viceministro alle Infrastrutture Edoardo Rixi, è quella di far partire prima della fine dell’anno il “lotto zero” che include l’allestimento del cantiere e la struttura per trasportare il materiale di risulta da Bolzaneto al canale di calma dell’aeroporto di Genova, attraverso il Polcevera.

Entro 40 giorni dovrà esprimersi il Consiglio superiore dei lavori pubblici per avviare il lotto 1, lo scavo del tunnel partirà in contemporanea da Bolzaneto e Vesima.

“Si tratta di un impegno strategico importante per la crescita e lo sviluppo della città di Genova. – aggiunge Falteri – È indispensabile creare tutte le condizioni possibili per favorire il collegamento con il porto di Genova per migliorare la quotidianità degli stessi autotrasportatori. Con il Terzo Valico, il Nodo di Genova, la nuova Diga Foranea e la Gronda nei prossimi 5 anni Genova è destinata a crescere e a migliorare, inoltre, le condizioni di lavoro per l’intera filiera”.