Cantieri&Difesa Green&Tech

Guangzhou Shipyard, prove in mare per la prima nave cisterna a metanolo

Il vicepresidente di GSI William Zhou ha salutato l’inizio delle prove in mare come “un momento spartiacque” nello sviluppo del metanolo come carburante alternativo

Pechino – Il gruppo cantieristico cinese Guangzhou Shipyard International (GSI) ha deciso di consolidare la sua posizione di leader nella costruzione di navi alimentate a combustibili alternativi con le prove in mare della Stena Pro Patria, la prima nave cisterna a doppia alimentazione alimentata a metanolo costruita in Cina.
 GSI nel 2019 ha firmato un accordo per costruire tre navi cisterna da 49.990 DWT a doppia alimentazione con Proman Stena Bulk, una joint venture tra Stena Bulk AB con sede in Svezia e Proman con sede in Svizzera: le altre due navi attualmente in costruzione sono Stena Pro Marine e Stena Prosperous, che dovrebbero essere completate quest’anno.
 GSI ha inoltre annunciato che sta estendendo l’accordo per costruire tre navi aggiuntive con lo stesso progetto.
Il vicepresidente di GSI William Zhou ha salutato l’inizio delle prove in mare come “un momento spartiacque” nello sviluppo del metanolo come carburante alternativo per le navi cisterna MR. Ha affermato che ogni nave cisterna ridurrà in modo significativo le emissioni di NOx utilizzando circa 12.500 tonnellate di metanolo come carburante marino all’anno alimentato da un motore MAN 6G50ME C9.6 a doppia alimentazione, senza conversione del catalizzatore.