Difesa Shipping e Logistica

Nuovi attacchi Houthi: le forze occidentali intercettano e distruggono sei droni

Continuano le offensive delle milizie dello Yemen contro navi civili e militari nel Golfo di Aden

Dubai – Non si ferma l’allarme sicurezza: il Comando centrale (Centcom) militare degli Stati Uniti ha annunciato di aver distrutto domenica quattro droni aerei lanciati dai ribelli Houthi sullo Yemen e sul Golfo di Aden. In un comunicato pubblicato sul suo account X, il Centcom ha specificato che non stati segnalati danni da parte di navi della coalizione o mercantili.

Ieri la missione navale europea Aspides, che protegge le navi che attraversano il Mar Rosso, aveva reso noto che la sua fregata Psara ha distrutto due droni nel Golfo di Aden. La missione è iniziata a febbraio in risposta agli attacchi con droni e missili contro le navi nel Mar Rosso da parte degli Houthi dello Yemen, sostenuti dall’Iran, in solidarietà alla popolazione palestinese e Hamas nella guerra contro Israele a Gaza.

Tentativi di negoziato

Il capo della Cia, William Burns, si recherà al Cairo questa settimana per partecipare ai negoziati per un accordo fra Israele e Hamas sul rilascio degli ostaggi e sul cessate il fuoco. Lo ha riferito una fonte egiziana considerata molto attendibile all’emittente egiziana Al-Qahera, aggiungendo che una delegazione israeliana, comprendente funzionari di tutte le agenzie interessate ai negoziati sugli ostaggi, dovrebbe arrivare al Cairo nelle prossime ore per riprendere i negoziati sulla tregua a Gaza.