Green&Tech

Idrogeno, Alverà (Snam): “Nell’arco di 5 anni diventerà competitivo”

Milano – Entro i prossimi 5 anni l’idrogeno diventerà competitivo rispetto al prezzo del diesel, permettendo al mercato di crescere in ambito europeo. A dichiararlo è stato l’amministratore delegato di Snam, Marco Alverà, all’evento “Made in Italy: the Restart” de Il Sole 24 Ore in collaborazione con il Financial Times.

Il numero uno di Snam ha indicato che il prezzo potrebbe scendere dagli attuali 5-6 dollari a 2 dollari al chilo e che questo prezzo potrebbe renderlo “competitivo con alcune applicazioni del diesel”.

L’azienda italiana, che sull’utilizzo dell’idrogeno è già piuttosto avanti, ha già effettuato dei test, miscelando il 10% di idrogeno con il metano, per “dimostrare che fino al 20% l’idrogeno è utilizzabile senza alcuna modifica”. “Abbiamo voluto dimostrare che la rete del metano può trasportare idrogeno”, ha spiegato il manager aggiungendo che ora si sta valutando anche “se l’idrogeno può resistere come il metano negli stoccaggi”.

“Questa è la grande scommessa, questo è quello a cui stiamo lavorando”, ha affermato Alverà, ipotizzando che l’idrogeno “può arrivare ad avere il 15-20% di quota di mercato al 2050”. “La parola chiave – ha precisato – è fare investimenti a prova di futuro, di cui non ci pentiremo”. L’Idrogeno – ha concluso – rappresenta una “opportunità” ed un “vantaggio strategico” per le imprese italiane, rispetto a quelle del Nord Europa che utilizzano il vento.