Green&Tech

Idrogeno verde, Phillips 66 sbarca in Europa: “Realizzeremo 250 stazioni di rifornimento”

L’operazione si concretizzerà in Germania, Danimarca e Austria entro il 2026

Zurigo – Il gruppo statunitense Phillips 66 ha annunciato che costruirà circa 250 nuove stazioni di rifornimento di idrogeno in Germania, Danimarca e Austria entro il 2026 – e fornirà loro idrogeno verde – dopo aver concluso una joint venture 50-50 con la svizzera H2 Energy Europe (H2EE).

La nuova joint venture, Jet H2 Energy, installerà pompe di idrogeno per camion, furgoni e automobili presso le stazioni di vendita al dettaglio a marchio “Jet” già appartenenti a Phillips 66, nonché “nuove stazioni sulle principali rotte di trasporto e presso i siti dei clienti”.

Il suo partner in joint-venture, H2EE, con sede a Zurigo, ha fatto notizia a maggio quando ha effettuato il più grande ordine al mondo di elettrolizzatori: 1 GW dal fornitore statunitense Plug Power. 

La società svizzera, a sua volta una joint venture tra il trader di materie prime con sede a Singapore Trafigura e la società madre H2 Energy Holding AG, ha affermato che utilizzerà le macchine per produrre idrogeno verde dall’eolico offshore con un progetto senza sovvenzioni da 1 miliardo di dollari a Esbjerg, in Danimarca.