Crociere

Il Brasile tentenna, MSC cancella i viaggi di Sinfonia e Musica in Sud America

Ginevra – Con una circolare inviata agli agenti di viaggio, MSC Crociere Argentina ha confermato che tutte le crociere MSC Sinfonia e MSC Musica per la stagione 2020/21 in Sud America sono state annullate.

La filiale di Buenos Aires della compagnia di navigazione fondata da Gianluigi Aponte ha inoltre fatto sapere ai media localiche non ci sono ancora decisioni per le crociere MSC Preziosa , che per il momento mantiene validi viaggi da Rio de Janeiro a San Salvador de Bahía e Buenos Aires per l’alta stagione sudamericana.

La decisione è stata presa prima dell’imminente apertura della stagione e a causa del fatto che le autorità brasiliane non hanno ancora autorizzato le compagnie di crociera ad operare.

“Sulla base di questa situazione generale, e per decidere tempestivamente una data di inizio della stagione, abbiamo dovuto prendere la difficile decisione di cancellare la stagione 2020/21 di MSC Sinfonia dal porto di Buenos Aires” , si legge la circolare che ha raggiunto le agenzie di viaggio argentine.

La prima partenza di MSC Sinfonia da Buenos Aires era prevista per il 20 dicembre, con un itinerario di andata e ritorno di 8 giorni.

Successivamente sarebbero seguite crociere simili, alcune di 9 giorni, alcune anche con imbarco a Montevideo, fino al 4 aprile, quando la nave sarebbe salpata per un viaggio di riposizionamento verso Venezia.

“Il nostro obiettivo è sempre stato quello di assicurare un graduale e sicuro riavvio delle operazioni nel porto di Buenos Aires e in Uruguay, garantendo la logistica e le procedure necessarie, sulla base del nostro protocollo globale di salute e sicurezza, che ha già dimostrato la sua efficacia in Europa, dove abbiamo riavviato le operazioni a metà agosto, con il supporto dello stesso protocollo “, ha detto Javier Massignani , amministratore delegato della filiale argentina di MSC.

Nella stessa comunicazione è stato assicurato che “tutti gli ospiti la cui prenotazione è stata interessata dai cambiamenti nella stagione 2020/21 avranno il loro viaggio riprogrammato per una partenza simile”. I clienti riceveranno anche un credito per i consumi a bordo pari a 100 dollari per cabina per crociere annullate fino a 6 notti, 200 dollari per crociere cancellate di 7 o più notti, 400 dollari per cabina sulle crociere di più di 20 notti, come il “grand voyage”.  

Inoltre, gli agenti di viaggio beneficeranno di una commissione aggiuntiva del 5% per ogni prenotazione riprogrammata. 

“Dalla dichiarazione della pandemia, l’11 marzo scorso, MSC Crociere ha lavorato a stretto contatto con le autorità di Argentina, Brasile e Uruguay per organizzare la stagione delle crociere 2020/21 dal porto di Buenos Aires sotto questa nuova normalità” , ha spiegato MSC Argentina. 

“Durante tutto questo tempo, si sono svolte conversazioni e incontri tra la compagnia e le autorità responsabili e competenti sia a livello locale che regionale, in merito all’implementazione del protocollo completo di salute e sicurezza che MSC Crociere ha progettato per proteggere gli ospiti, gli equipaggi e le comunità visitate dalle nostre navi”.  “Vale la pena notare il sostegno incondizionato che le autorità argentine e uruguaiane hanno dato alle nostre richieste“, prosegue il testo.

“Ma purtroppo, e nonostante i nostri instancabili sforzi, la chiusura delle frontiere in Uruguay e i ritardi nel ricevere le corrispondenti approvazioni dal resto delle autorità regionali, hanno reso la situazione estremamente difficile”. 

Da parte sua, Massignani ha aggiunto: “Le misure di salute e sicurezza che implementiamo nell’ambito del nostro protocollo vanno oltre le linee guida stabilite dalle autorità locali , in particolare i tamponi universali di tutti gli ospiti e dell’equipaggio prima dell’imbarco, e l’effettuazione di solo visite a terra protette, come parte di una “bolla sociale”, offrendo così la vacanza più sicura possibile”.

“Continueremo a mantenere il nostro impegno nei mercati argentino e uruguaiano” , ha concluso Massignani.