Cantieri Navali

Il cantiere navale Hengli progetta un’espansione da 1,3 miliardi di dollari

L’obiettivo è quello di raddoppiare la capacità, arrivando a 7 milioni di tonnellate

Dalian – Il cantiere navale cinese Hengli progetta un rilancio importante mettendo sul piatto un investimento da 1,3 miliardi di dollari. Hengli Group, colosso petrolifero che due anni aveva acquistato il cantiere Stx Dalian che si trovava in grandi difficoltà economiche, adesso punta ad espandersi dopo un periodo di assestamento. L’obiettivo è quello di aumentare la capacità annuale di costruzione arrivando a 7,1 milioni di tonnellate, più del doppio della produzione attuale. Hengli Heavy Industry, cosi come è stato ribattezzato il cantiere dopo il cambio di proprietà, inizialmente si era concentrato prevalentemente sulle navi portarinfuse ma adesso i vertici aziendali hanno annunciato che ora si punterà anche alle Vlcc e alle grandi portacontainer. Stx Dalian era dei cantieri navali più grandi al mondo quando è stato fondato nel 2006. Nel 2014 il cantiere era fallito a causa di una crisi finanziaria lasciando senza lavoro oltre 20000 dipendenti.