Difesa Shipping e Logistica

Il Cantiere Navale Vittoria ha consegnato l’Unità Sar Classe 300

L’unità, gemella a quelle attualmente in dotazione alla Guardia Costiera italiana, è costruita in lega leggera di alluminio ed è inaffondabile e auto-raddrizzante

Adria – Con una cerimonia che si è tenuta ieri nello stabilimento di Adria, alla presenza del Vicepresidente del Consiglio dei ministri e Ministro degli Affari Esteri Antonio Tajani, del Ministro degli Esteri libico Najla Al Mangoush e del Commissario Europeo per l’allargamento e la politica di vicinato Olivér Varhelyi, il Cantiere Navale Vittoria ha consegnato al Governo italiano l’unità TS -LCG 300 di tipo S.A.R. (Search and Rescue). L’unità, gemella a quelle attualmente in dotazione alla Guardia Costiera italiana, è costruita in lega leggera di alluminio ed è inaffondabile e auto-raddrizzante. Lunga circa 20 metri, larga 6 metri, con un pescaggio di 0,95 metri, l’imbarcazione è in grado di raggiungere una velocità massima continuativa a pieno carico di oltre 35 nodi e di accogliere a bordo fino a 200 persone.

La progettazione e costruzione dell’imbarcazione è stata affidata all’azienda veneta, specializzata nella realizzazione di imbarcazioni militari, paramilitari, da lavoro, commerciali e da trasporto fino a 100 metri di lunghezza, nell’ambito di una gara, dal valore di 10milioni 450mila euro, indetta dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto nel 2016 per la costruzione di cinque unità S.A.R (+ dieci opzionali) destinate alla Guardia Costiera Italiana. Nel giugno 2022, nell’ambito dello stesso affidamento, l’azienda veneta ha sottoscritto un contratto di cessione con Guardia Costiera e Ministero dell’Interno italiano per tre delle dieci unità opzionali per un valore di circa 8milioni di euro. Le restanti due unità verranno consegnate nel corso del 2023.