Difesa

Il Giappone contro la Corea: “Basta soldi pubblici ai cantieri navali”

Roma – Il Giappone ci riprova. Tokyo è decisa a stoppare la marea di finanziamenti pubblici che sostiene la cantieristica coreana e ha scritto nuovamente alla World Trade Organisation (WTO) lamentandosi dell’ampliamento delle “misure di esenzione fiscale e supporto finanziario al settore della cantieristica”.

L’effetto diretto è una guerra di prezzi che i coreani possono sostenere grazie al sostegno diretto ai gruppi navalmeccanici. Si parla di almeno 10 miliardi di dollari di denaro pubblico iniettato nei cantieri di Seul tra il 2015 e il 2017.