Porti e Infrastrutture

Il Pd: “La nomina del presidente del porto di Genova si può fare subito”

“Lo sostiene anche il presidente facente funzioni della Liguria”. Denunciata una gaffe di Piana: “Attribuisce per la nomina un ruolo al Comune di Genova che non è previsto da nessuna norma”

Genova – Pd all’attacco sul porto di Genova . “Il presidente facente funzioni della Regione Liguria, Alessandro Piana – scrivono in una nota Davide Natale, segretario Pd Liguria, e Roberto Arboscello, vicecapogruppo Pd in Regione – conferma quello che affermiamo da tempo: la nomina del nuovo presidente dell’Adsp del Mar Ligure Occidentale si può fare in tempi rapidi, e si poteva fare già a fine 2023 come avevamo chiesto con forza. A differenza di quanto sostenuto da Edoardo Rixi nelle sue ultime dichiarazioni, che parlava di una nomina nel 2025“.
Spiegano i due esponenti dell’opposizione: “Piana, però, attribuisce per questa nomina un ruolo al Comune di Genova che invece non è previsto da nessuna norma, un’invenzione tutta sua che dimostra come questa maggioranza di centrodestra e chi la guida non abbia le competenze per governare anche le procedure e i ruoli più semplici. Sappiamo che in questi anni in porto vigeva il detto: ‘non si muove foglia che Bucci non voglia’, ma ora è il momento di tornare al normale e corretto funzionamento delle istituzioni, ciascuno responsabile delle proprie competenze e in piena e trasparente collaborazione tra loro. Per quanto riguarda i requisiti del presidente, sottolineati anche da Piana, saremo intransigenti. Il nuovo presidente dovrà essere di altissimo profilo, per risollevare l’Autorità di Genova e Savona dal discredito e dall’impasse in cui la destra e i suoi accoliti l’hanno gettata”.