Porti e Infrastrutture

Il porto di Brindisi punta sul trasporto intermodale

Il presidente Patroni Griffi: “Così renderemo le connessioni sempre più sostenibili, sicure e veloci”

Brindisi – “Questo intervento porterà un sensibile miglioramento all’operatività di piazzali e banchine, agevolando notevolmente quello che è considerato il futuro della logistica: il trasporto intermodale”. Lancia la sfida Ugo Patroni Griffi, il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, commentando il completamento dei lavori di realizzazione di tre attraversamenti in gomma sul raccordo ferroviario di Costa Morena Est nel porto di Brindisi: “I dispositivi, noti anche come “gommati per binari”, sono progettati per consentire e agevolare il transito e l’attraversamento sicuro di veicoli, soprattutto mezzi pesanti, lungo i binari ferroviari, nei punti dove strade e piazzali intersecano le linee ferroviarie Tramite la realizzazione dei tre attraversamenti carrabili, che hanno una larghezza di 10 metri, saranno migliorate notevolmente funzionalità e sicurezza nell’utilizzo del piazzale di Costa Morena Est“, spiega l’Authority.

“Questo intervento – aggiunge il presidente – è il frutto di un virtuoso percorso di dialogo e di confronto che abbiamo avviato con gli operatori e con il cluster marittimo brindisino. Gli incontri ci hanno consentito di individuare bisogni e potenzialità, programmare gli interventi e agire tempestivamente con un’azione considerevole, finalizzata a rendere l’infrastruttura portuale ancora più performante e integrata”.