Shipping e Logistica

Interporto di Nola, inaugurato il centro stoccaggio Farvima Medicinali

La nuova filiale occupa una superfice di 10 mila mq per un’altezza media di 12 metri

Nola – È stato inaugurato, questa mattina, presso l’Interporto di Nola il nuovo centro di stoccaggio e distribuzione di Farvima Medicinali, azienda leader nella distribuzione farmaceutica. Nel corso dell’evento, Nola 4.0 – La tecnologia al servizio della distribuzione farmaceutica, sono intervenuti, tra gli altri, il Ministro per la Protezione Civile e Politiche del Mare, Nello Musumeci, e il Sottosegretario di Stato del Ministero della Salute, Marcello Gemmato.
La nuova filiale, posizionata all’interno dell’Interporto di Nola, occupa una superfice di 10 mila mq per un’altezza media di 12 metri e ha una capacità di stoccaggio di circa 10.000 m3. Il 60% dello spazio in pianta è occupato da un sistema intralogistico altamente automatizzato e completamente interconnesso. Grazie all’installazione di 4.600 metri di autopickers e di un magazzino verticale Knapp alto 9 metri per 21 livelli di stoccaggio, il sistema garantisce la gestione del 90% dei volumi tramite automazione. Si tratta del più grande magazzino, in volume, d’Italia.
Un significativo investimento, quello fatto dalla società farmaceutica nell’Interporto di Nola, che incrementa la presenza di aziende di distribuzione farmaceutica all’interno del Nola Business Park, creando un vero e proprio hub. Difatti, oltre 47.000 mq di capannoni sono occupati da tredici aziende, che si occupano di distribuzione farmaceutica ed annessi, tra cui anche Farvima.
Sono intervenuti anche: Carlo Buonauro, Sindaco Comune di Nola, Mirko De Falco, Presidente e AD Gruppo Farvima, Renato De Falco, Vicepresidente Esecutivo Farvima Medicinali S.p.A., Claudio Ricci, Amministratore delegato di Interporto Campano, Vincenzo Fusco, Direttore del Progetto Nola 4.0, Pierluigi Petrone, Presidente Assoram, Alfredo Procaccini, Vicepresidente Vicario Federfarma Nazionale, Maurizio Riitano, Presidente Consorzio Dafne, Giosy Romano, Commissario straordinario ZES Campania e Calabria, e Walter Farris, Presidente ADF.
L’amministratore delegato di Interporto Campano Spa, Claudio Ricci, ha dichiarato: “La scelta di Farmiva di insediarsi nell’Interporto di Nola con un investimento finanziario, produttivo e organizzativo così significativo conferma la attrattività del Nola Business Park e contribuisce a rafforzare il nostro ruolo di hub logistico-farmaceutico. L’auspicio – in linea con quanto affermato in passato dal Presidente Vincenzo De Luca – è quello di creare a Nola una grande piattaforma logistica regionale per i farmaci in Campania, che consenta una razionalizzazione della distribuzione dei farmaci e un risparmio di costi, anche per la sanità regionale”.
Alfredo Gaetani, Presidente di Interporto Campano Spa, ha invece evidenziato che “l’Interporto di Nola punta a garantire costantemente una efficiente ed ampia offerta di servizi logistici. Siamo convinti, infatti, che la qualità delle infrastrutture e dei servizi sia un fattore di competitività per le imprese insediate nel NBP di Nola, ed anche un elemento di forte attrattività, unitamente ai benefici della ZES Campania, di cui l’interporto è parte integrante. Non sottovaluterei, nel caso specifico del settore della distribuzione farmaceutica il ruolo che rivestono, nel nostro business park, gli aspetti relativi alla safety e security, che da sempre, notoriamente, curiamo con particolare attenzione, utilizzando i più innovativi sistemi di sicurezza e controllo dell’area”.