Porti Primo Piano

Ventuno positivi al Covid su una nave di Italia Marittima

Scoppia il caso in Nuova Zelanda. L’equipaggio aveva effettuato i test qualche giorno prima ed erano tutti negativi. E’ scattato l’isolamento.

Milano – Almeno nove dei 21 membri dell’equipaggio di una portacontainer di Italia Marittima sono risultati positivi al Covid-19 in un porto della Nuova Zelanda. Lo riporta Tradewinds questa mattina.

La nave “Mattina” da 4.363 teu (costruita nel 2007) e battente bandiera delle Isole Marshall, è arrivata a South Port in Nuova Zelanda domenica sera con due membri dell’equipaggio inizialmente risultati positivi al virus.
I risultati di ulteriori test sul resto dell’equipaggio sono arrivati lunedì sera tardi, confermando altri sette casi di Covid-19 a bordo della nave.

I contatti con l’equipaggio della nave

Un pilota di South Port che ha effettuato il vaccino contro il Covid-19, è salito a bordo della nave e l’ha pilotata nel porto domenica sera. “Sono stati seguiti protocolli rigorosi per garantire che il rischio per il pilota fosse ridotto al minimo. Ciò include dispositivi di protezione individuale e distanza fisica per garantire un’interazione minima con l’equipaggio”, hanno spiegato le autorità di South Port. Il governo della Nuova Zelanda ha affermato che nessun altro è salito o sceso dalla nave da quando è attraccata.

I test all’equipaggio della nave

I test di lunedì per Covid-19 si sono svolti nell’area della passerella e tutti i protocolli appropriati sono stati seguiti dal personale sanitario. I funzionari sanitari locali stanno lavorando con altre agenzie per determinare i prossimi passi, nel frattempo i membri dell’equipaggio restano a bordo della Mattina.

“La nave “Mattina” rimane in quarantena in un’area sicura del porto, inaccessibile al pubblico e sarà posta una recinzione per limitare ulteriormente l’accesso alla portacontainer” ha detto un portavoce del governo.

I test prima di partire erano negativi

I primi due membri dell’equipaggio risultati positivi al Covid-19 si sono uniti alla nave a Singapore il 2 luglio dopo aver fornito test pre-partenza negativi.

Situato a Bluff Harbour, all’estremità meridionale dell’Isola del Sud della Nuova Zelanda, South Port è il porto commerciale in acque profonde più meridionale della Nuova Zelanda.