Energia e Ambiente

La Francia lancia il piano nazionale dell’eolico offshore: via alle gare d’appalto

Macron: “La prima fase si concluderà con 18 gigawatt installati nel 2035, poi il resto fino al 2050”

Parigi – Il governo francese lancerà una maxi-gara d’appalto nel 2025 per l’installazione di parchi eolici offshore con l’obiettivo di produrre 10 gigawatt nel 2035. Lo ha annunciato il presidente Emmanuel Macron durante la conferenza sull’economia marittima a Nantes.

Una produzione di 10 Gw equivale al consumo annuo di elettricità di 10 milioni di case. La Francia ha attualmente installato o pianificato 8 GW di parchi offshore. L’obiettivo è raggiungere i 45 Gw nel 2050, che renderanno l’eolico offshore la seconda fonte di produzione di energia elettrica dopo il nucleare.

La prima fase si concluderà “con 18 gigawatt installati nel 2035, poi il resto fino al 2050”, ha detto Macron, che ha menzionato in particolare “quasi 200 milioni di euro” di investimenti stanziati per consentire alla Francia di diventare “uno dei leader dell’energia eolica offshore”.

Il presidente ha affermato che l’energia eolica offshore genererà migliaia di posti di lavoro durante la costruzione e porterà entrate per 2,5 miliardi di euro tra il 2023 e il 2035: di queste risorse un terzo andrà alla pesca”.

Macron ha menzionato anche il rapido lancio, a Cap de la Hague, nel Canale della Manica, di unprogetto pilota per cercare di riavviare la battaglia per l’energia delle maree, con un sostegno senza precedenti da parte dello Stato di 65 milioni di euro”.