Energia e Ambiente Shipping e Logistica

La Francia vuole vietare i camion diesel a partire dal 2030

La legge è stata oggetto di una intensa elaborazione con l’introduzione di importanti emendamenti da entrambe le Camere legislative

Parigi – L’Assemblea nazionale francese ha approva la legge per combattere il cambiamento climatico: il testo non è ancora stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale francese perché è stato appellato di fronte al Consiglio costituzionale da un gruppo di parlamentari francesi. Tra le altre cose, prevede l’eliminazione totale del diesel professionale per camion nel 2030 e l’istituzione di pedaggi per l’uso delle strade francesi a partire dal 2024.

Da quando l’Assemblea nazionale francese ha avviato l’elaborazione del disegno di legge per combattere il cambiamento climatico nel febbraio di quest’anno, le associazioni dei trasporti stanno cercando di fare modificare il testo per rendere meno impattanti le novità introdotte.

La legge è stata oggetto di una intensa elaborazione con l’introduzione di importanti emendamenti da entrambe le Camere legislative, che ha costretto alla creazione di una Commissione mista, composta da sette deputati e sette senatori, per cercare di ottenere la conciliazione delle due Assemblee in un testo comune, che finalmente ha visto la luce alla fine dello scorso luglio, sebbene la legge non sia ancora stata pubblicata in quanto sottoposta all’analisi del Consiglio Costituzionale (l’equivalente della nostra Corte Costituzionale) su iniziativa di oltre 60 deputati francesi.