Cargo

La nave “Mumbai Maersk” da 20mila Teu si arena in Germania

La portacontainer era in viaggio dal porto di Rotterdam verso Bremerhaven, quando si è bloccata a circa sei chilometri a nord dell’isola di Wangerooge

Milano – Maersk ha confermato che la nave “Mumbai Maersk”, costruita nel 2018, si è arenata vicino al porto di Bremerhaven in Germania ieri, 2 febbraio, intorno alle 23:00 (Central Europe Time – CET).

Tutti i membri dell’equipaggio della portacontainer da 20.000 Teu sono al sicuro e non c’è stato inquinamento marino o ambientale, ha assicurato Maersk puntualizzando che “non ci sono segni di rottura dello scafo”.

La nave, lunga 400 metri, era in viaggio dal porto di Rotterdam verso Bremerhaven, quando si è bloccata a circa sei chilometri a nord dell’isola di Wangerooge, nella Frisia orientale.

Un primo tentativo di spostare la nave in acque più profonde, fatto questa mattina da parte di due navi multiuso e cinque rimorchiatori, è fallito.

L’Ultra Large Container Vessel (ULCV) è ferma su una zona poco profonda e l’ingresso al porto non è ostruito, secondo la compagnia di navigazione danese, mentre le ragioni dell’incidente non sono ancora note.

“Sono stati dispiegati rimorchiatori extra e un nuovo tentativo di liberare la Mumbai Maersk è previsto nelle prossime ore”, ha annunciato Maersk nel suo ultimo aggiornamento.

“Mumbai Maersk” è utilizzata nel servizio AE5/Albatross di 2M Alliance, il consorzio armatoriale con cui Maersk opera in joint con MSC.

(Foto: fonte FleetMon)