Crociere

La Norvegia riapre ai crocieristi stranieri. Ma nessuno potrà scendere dalle navi

Oslo – Il governo norvegese ha modificato i protocolli anti-contagio per le navi da crociera nazionali e straniere, in modo da rendere nuovamente possibile la navigazione. Una buona notizia ma solo a metà, perché ai passeggeri sarà vietato scendere a terra. La compagnia Hurtigruten riprenderà così le partenze da Amburgo già domani: fedeli al motto “Basta guardare, non toccare“, i primi ospiti salperanno dalla Germania verso le coste norvegesi per un viaggio di 14 giorni durante i quali potranno solo osservare il paesaggio.

Alle navi sarà anche vietata l’attività di bunkeraggio nei porti e prima della partenza dovranno essere presentate e approvate dalle autorità “adeguate misure di emergenza”. Il nuovo regolamento dovrebbe rimanere valido fino al 20 luglio 2020. Se la situazione dovesse migliorare, la Norvegia potrebbe riaprire le sue coste ai crocieristi.

La compagnia SeaDram ha ripreso le operazioni in Norvegia sabato scorso, ma non trasporta passeggeri stranieri e offre solo navi con un massimo di 110 persone. Si stima che non vi saranno più di 70 persone a bordo delle navi, poiché le crociere a piena occupazione rimangono inimmaginabili per un periodo indefinito.