Cargo

La reazione di MSC al maxi sequestro di cocaina: “Abbiamo speso più di 100 milioni per rafforzare la sicurezza”

Milano – Mediterranean Shipping Company (MSC) ha “subito danni finanziari e reputazionali significativi” a causa del sequestro record di droga avvenuto nel 2019 a bordo della MSC Gayane. Lo riporta freightwaves.com, sito di informazioni marittime Usa.

MSC ha fatto i conti e valutato l’entità delle conseguenze in un documento inviato al tribunale. Le conseguenze, secondo la compagnia includono oltre 100 milioni di costi aggiuntivi per la sicurezza. “L’azienda e tutti i suoi membri sono vittime” ha scritto MSC nella lettera al giudice del tribunale distrettuale degli Stati Uniti.

La nave era stata oggetto di una perquisizione della polizia Usa a Filadelfia il 17 giugno 2019 che portò al ritrovamento di quasi 20 tonnellate di cocaina del valore di oltre 1 miliardo di dollari nascoste in sette container.

Dei 20 membri dell’equipaggio almeno otto – circa un terzo dell’equipaggio – sono stati accostati al traffico, come evidenziato dalle successive indagini.

Tre marittimi si sono dichiarati colpevoli e rischiano MSC ha depositato la lettera in preparazione per l’udienza rinviata al 13 aprile. La compagnia ha spiegato al giudice “di aver messo in atto solide procedure anti-contrabbando per anni prima dell’incidente di MSC Gayane” ma ha anche confermato di aver apportato grandi cambiamenti proprio dopo quella vicenda.

“Negli ultimi due anni dal sequestro di Gayane, MSC ha speso decine di milioni di dollari per migliorare le sue procedure anti-contrabbando”, ha detto la compagnia.

Msc “ha ampliato la distribuzione sulle proprie navi di squadre di guardie di sicurezza e telecamere a circuito chiuso monitorate da remoto in tempo reale da specialisti di sicurezza di terze parti”.

La compagnia di linea sta anche portando avanti “lo sviluppo e l’implementazione di contenitori intelligenti in grado di rilevare ed emettere un avviso se qualcuno viola o manomette il container”.

“In totale, si prevede che i miglioramenti della sicurezza post-Gayane di MSC costeranno più di 100 milioni di dollari dal 2019 al 2024”, ha rivelato la compagnia di Gianluigi Aponte.