Shipping e Logistica

La retromarcia di NYK: ceduta la divisione air cargo

NYK era azionista di NCA sin dall’inizio dell’operatore nel 1978 e nel 2010 aveva acquisito tutte le azioni di NCA per creare un operatore logistico integrato

Tokyo – Il gruppo giapponese di shipping e logistica NYK Line ha siglato un accordo per vendere la sua controllata Nippon Cargo Airlines (NCA) alla compagnia aerea giapponese All Nippon Airways (ANA).

NYK è la prima compagnia di navigazione ad abbandonare la sua filiale air cargo a causa dei prezzi eccessivamente alti.

NYK era azionista di NCA sin dall’inizio dell’operatore nel 1978 e nel 2010 aveva acquisito tutte le azioni di NCA per creare un operatore logistico integrato e unico che includesse spedizioni via mare, aria e terra.

Tuttavia, come è spiegato nella comunicazione agli investitori del gruppo, “lo sviluppo di questo business richiede costanti investimenti nell’ampliamento della flotta e formazione continua del personale, aumentando i costi di gestione e manutenzione. Nel frattempo, la redditività di questa attività è estremamente volatile, il che rende questi investimenti rischiosi”.

“In un ambiente di business estremamente volatile per il trasporto aereo, NCA deve affrontare sfide nel ridimensionare la propria attività a un livello che soddisfi questi costi”, ha sottolineato la società.

Invece, ANA vuole “espandere in modo significativo la sua rete internazionale di merci aviotrasportate” e ha espresso un “forte desiderio” di aggiungere NCA al suo portafoglio. Nippon Cargo Airlines gestisce una flotta di otto Boeing 747-8F.

Si tratta di una decisione in controtendenza nel settore armatoriale. Nel 2022 MSC ha annunciato la creazione della propria compagnia aerea MSC Air Cargo. All’inizio del 2022, è nata la divisione di trasporto aereo Maersk Air Cargo. Nel febbraio 2021, il gruppo francese CMA CGM aveva già lanciato una divisione trasporto aereo, la CMA CGM Air Cargo.