Crociere

La Spagna insiste: “Dalle crociere potenziali pericoli per la salute pubblica”

Madrid – Fernando Simón, direttore del Centro di coordinamento delle emergenze sanitarie del governo spagnolo, ha ammesso che “non è fattibile” tentare di impedire totalmente ai viaggiatori potenziali portatori di Coronavirus di entrare in Spagna. Ma ha insistito sulla pericolosità del settore crocieristico.

Prendendo ad esempio il dramma vissuto da equipaggio e passeggeri della Diamond Princess, Simón ha espresso “preoccupazione per le conseguenze di un potenziale focolaio a bordo di una nave”. I controlli dei passeggeri nei porti spagnoli, ha aggiunto, “non dovrebbero essere molto diversi da quelli negli aeroporti”, ma “il numero di crocieristi che sbarcano potrebbe rendere questi controlli più difficili”. Sabato scorso il governo di Madrid aveva annunciato un’ulteriore estensione del divieto riservato alle navi da crociera, rendendo più complesso il piano delle compagnie, come Costa Crociere, che da agosto vorrebbero riprendere gli itinerari nel Mediterraneo.