Cargo Lavoro

La Spirit of Hamburg ha lasciato Cartagena. Resta il mistero sull’omicidio del comandante

Cartagena – Dopo due mesi di fermo nella baia di Cartagena, a causa dell’omicidio del suo comandante Myo Tun Zaw, 50 anni, di nazionalità birmana, la nave portacontainer Spirit of Hamburg ha lasciato il porto di Cartagena su autorizzazione della magistratura locale. La nave, che era arrivata a Cartagena il 17 marzo dal porto di Charleston, negli Stati Uniti, sta ora navigando verso il porto americano di Port Everglades.

L’indagine sugli eventi a bordo dello portacontainer in cui ha perso la vita, dopo un ammutinamento dei suoi dodici membri dell’equipaggio provenienti da Myanmar, Etiopia e Russia, il comandante Myo Tun Zaw, è di competenza della giustizia britannica, conformemente ai postulati della Convenzione marittima del 1982. Secondo l’armatore l’omicidio sarebbe riconducibile a un tentativo di rapina. Secondo gli inquirenti, l’ufficiale sarebbe invece stato ucciso dall’equipaggio. Al momento, il delitto resta irrisolto.

Varata nel 2007 con il nome iniziale di Bahia Laura, dal 2014 la Spirit of Hamburg è di proprietà della società Zeaborn Ship Management ed è registrata a Douglas, Isola di Man. In precedenza apparteneva alla compagnia tedesca Hamburg Süd, mentre attualmente è noleggiata da Maersk.