Crociere Green&Tech Traghetti

L’agenzia norvegese Eksfin ha già finanziato la costruzione di 35 navi ecologiche

Nel settore marittimo stiamo aiutando armatori, cantieri navali e subfornitori a finanziare un numero crescente di navi dotate di combustibili alternativi o nuove tecnologie che riducono le emissioni

Oslo – L’agenzia norvegese di credito all’esportazione Eksfin (ex Export Credit Norway e GIEK) ha fornito garanzie di prestito per circa 1 miliardo di euro per la costruzione di 35 navi ecologiche negli ultimi quattro anni.

Uno dei prestiti ha riguardato Le Commandant Charcot, una nave da crociera per l’esplorazione polare recentemente consegnata alla compagnia di crociere francese Ponant dal costruttore navale norvegese Vard. La consegna di Le Commandant Charcot ha evidenziato il ruolo decisivo di Eksfin nel finanziamento di questi progetti. Vard si è aggiudicata l’appalto Ponant anche grazie al prestito statale e alle garanzie di rischio di Eksfin.

Ponant, compagnia con sede a Marsiglia, ha beneficiato di un finanziamento Eksfin di 162,4 milioni di euro, con garanzie per un ulteriore importo di 182,7 milioni di euro.

Ponant stima che l’utilizzo del GNL ridurrà le emissioni di ossidi di zolfo (SOx), ossidi di azoto (NOx) e anidride carbonica (CO2) rispettivamente del 95%, 85% e 25%, rispetto alle navi da crociera convenzionali. Le Commandant Charcot è inoltre progettata per un’efficienza energetica ottimale e un ingombro minimo utilizzando sistemi innovativi progettati dalle unità aziendali specializzate di Vard. La soluzione elettrica completa della nave presenta la tecnologia delle batterie all’avanguardia della norvegese Corvus Energy.

“Il nostro lavoro in Eksfin è promuovere le esportazioni norvegesi a livello globale e aumentare la capacità finanziaria dell’industria. Nel settore marittimo stiamo aiutando armatori, cantieri navali e subfornitori a finanziare un numero crescente di navi dotate di combustibili alternativi o nuove tecnologie che riducono le emissioni nocive. Ora siamo vicini alla cifra fondamentale di 10 miliardi di NOK e continueremo a perseguire progetti con un forte profilo ambientale che riflettano la tendenza del settore verso operazioni più sostenibili”, ha affermato Tone Lunde Bakker, CEO di Eksfin.

Ponant, nello specifico, schiererà la nave da 245 passeggeri in crociere polari verso l’Artico e l’Antartide. L’attività di spedizione in queste aree remote è soggetta a una severa regolamentazione. Le Commandant Charcot è stata certificata da Bureau Veritas non solo con la classe ghiaccio polare PC2, ma anche con lo status di ‘Clean Ship’ e ‘Comfort Class’ grazie a tecnologie all’avanguardia che riducono non solo l’impatto ambientale ma anche il rumore e le vibrazioni, garantendo al contempo la massimo livello di sicurezza.

Altre società norvegesi hanno utilizzato il finanziamento di Eksfin per progetti di navi verdi tra cui Hurtigruten per navi da crociera ibride; gli operatori di traghetti Norled, Boreal e Fjord1 per traghetti diesel-elettrici, idrogeno-elettrici e completamente elettrici; Color Line per quello che è il più grande traghetto ibrido da crociera al mondo; la società di pesca Cetus per il collegamento elettrico a terra; e l’operatore cisterniero Altera Shuttle Tanker per navi cisterna alimentate a GNL con recupero delle emissioni di composti volatili (VOC).