Crociere e Traghetti Porti e Infrastrutture

Aponte (Msc Crociere) vuole anche il porto greco di Lavrio

Il colosso svizzero corre, in alleanza con Olympic Marine, per la privatizzazione della Port Authority di Lavrio. In totale i contendenti sono otto

Atene – Sono otto i soggetti che hanno presentato all’Hellenic Republic Asset Development Fund una proposta di interessamento per acquisire la maggioranza dell’Autorità portuale di Lavrio. Ne fa parte anche il gruppo Msc della famiglia sorrentina Aponte.

Questa è la lista completa dei soggetti interessati: Gek Terna S.A, Interkat S.A., consorzio Face Union Jet Plan Shipping-Aktor Concertions, consorzio Gph Cruise Port Finance-Promarine S.A., consorzio Olympic Marine S.A.-Msc Crociere, Gulftainer Ltd, Iotc Investments, Israel Shipyards.

Dopo la valutazione dei fascicoli presentati, i candidati che soddisfano i criteri di preselezione saranno invitati a partecipare alla fase B del concorso, che riguarda la presentazione di offerte vincolanti.

Msc Crociere corre al fianco di Olympic Marine, società che offre servizi e strutture per l’attracco e la gestione delle infrastrutture portuali turistiche. Dispone, nel porto di Lavrio, di moli fissi e galleggianti che possono ospitare barche, barche a vela, yacht e catamarani, nonché strutture di stoccaggio delle barche in una zona terrestre. Inoltre, è proprietaria di un cantiere navale privato, completamente attrezzato e dotato di personale, che offre servizi integrati per la riparazione, la riparazione e il refitting di imbarcazioni. Nella sua scheda, si definisce “il porto turistico di Atene”.