Crociere e Traghetti

Liberty Lines, prove in mare per Hsc ‘Vittorio Morace’: raggiunta la velocità di 33 nodi

La nuova unità della compagnia di traghetti può muoversi nei porti in modalità totalmente elettrica

Trapani – Superate le prove in mare nel Golfo da Masma in Spagna per Hsc ‘Vittorio Morace’, la nuova nave di Liberty Lines che sta effettuando i test propedeutici alla consegna del mezzo all’armatore da parte del cantiere Astilleros Armon. Sulle acque dell’Atlantico ha raggiunto la velocità di 33 nodi spinta dai due motori ibridi Mtu-Rolls Royce da 2560 kw, superando di slancio i 28 nodi originariamente previsti. La ‘Vittorio Morace’ con una lunghezza di 39,5 metri ed una capienza di 251 passeggeri – lo ricordiamo – è la prima unità veloce HSC hybrid al mondo, capace di muoversi all’interno dei porti in modalità totalmente elettrica per poi ricaricare le batterie durante la navigazione in mare aperto.

Frutto di una collaborazione nata nel 2022 tra gli uffici tecnici di Liberty Lines, il cantiere Astilleros Armon, il produttore di motori Rolls-Royce Solutions, il Rina ed il designer australiano Incat Crowther, la Hsc Vittorio Morace è la prima di 9 unità gemelle che saranno consegnate a Liberty Lines entro la prima metà del 2026.   Questo progetto è stato anche inserito al secondo posto in Italia nella graduatoria relativa ai finanziamenti Pnrr pubblicata dal Mit nel dicembre 2022 per quanto riguarda gli aiuto dello Stato a favore del clima, dell’ambiente e dell’energia.

Il successo di queste prove a mare velocizzerà l’arrivo della nave a Trapani – dove ha sede la compagnia armatoriale – entro l’inizio dell’estate, in modo che Liberty Lines, possa inserire anche la Vittorio Morace nella sua attività operativa per la prossima stagione estiva”, spiega la compagnia.