Shipping e Logistica

La flotta di portacontainer che cresce di più è quella dei supermercati Lidl

In termini percentuali Tailwind è cresciuta del 43% da luglio a oggi. Anche per effetto della crisi di Suez

Genova – La flotta di navi portacontainer in più rapida crescita al mondo in termini percentuali è di proprietà di Lidl.

Mentre altre catene di vendita al dettaglio si sono ritirate dal noleggio di navi dopo che la pandemia di Covid 19 è sostanzialmente sparita, Tailwind Shipping Lines, di proprietà della società madre della catena di supermercati tedesca Lidl, ha raddoppiato i suoi sforzi, secondo gli analisti di Linerlytica: la linea di navigazione possiede la flotta di navi portacontainer in più rapida crescita al mondo, essendo cresciuta del 43% da luglio a oggi.

La crescita è la risposta di Lidl ai tempi più lunghi necessari per trasportare le sue merci dall’Asia al mercato europeo attraverso l’Africa meridionale dopo gli attacchi degli Houthi nel Mar Rosso.

I dati di Linerlytica collocano ora Tailwind, fondata due anni fa, come la 38a compagnia di linea più grande del mondo con 15 navi e due in ​​ordine.

La società ha inoltre appena concluso un contratto triennale per la sua nave più grande, la Kea da 6.881 teu, con un nolo quotato di 39.000 dollari, segnando un notevole aumento del 15% rispetto all’ultima nave simile noleggiata circa un mese fa. La nave appartiene alla International Maritime Enterprises, con sede a Monaco e controllata dalla famiglia Empirikos.

Tra le altre navi recentemente noleggiate, Tailwind ha preso in consegna Faith da 917 teu, Wilhelmina da 1.118 teu, Asiatic Neptune da 1.134 teu, Kumasi da 2.207 teu e Chattanooga da  1.042 teu.

Durante la crisi globale della supply chain avvenuta con l’inizio della pandemia, molti altri nomi noti del commercio al dettaglio, come Ikea, Walmart e Home Depot, avevano scelto di noleggiare le proprie navi.

(credit foto website Tailwind)