Cargo Porti

Livorno, le Dogane estendono lo sdoganamento a mare per merci alla rinfusa

Livorno – Si consolida lo “sdoganamento in mare” al porto di Livorno. La procedura doganale, già operativa dal 2014 per le merci containerizzate presso l’Ufficio Agenzie delle Dogane e dei Monopoli (Adm) di Livorno, è stata recentemente estesa anche alle navi ‘mono cliente’ che trasportano merci alla rinfusa.

Tale miglioramento del servizio è stato avviata in fase sperimentale per sei mesi dal gennaio scorso e solo nel primo trimestre 2021 ha già consentito lo sdoganamento di 24.000 tonnellate tra bentonite, sabbia di zirconio e urea (concime azotato) provenienti dal Marocco e dall’Egitto e di 22.000 tonnellate di solfato di bario provenienti dalla Cina.

L’innovazione procedurale “nel campo delle rinfuse, che rappresenta uno dei settori economici di maggior rilievo per la quantità di merci movimentate – spiega Adm -, si conferma uno strumento che incontra anche il favore degli operatori. Elementi del suo successo sono la tempestività e la fruibilità anticipata delle informazioni relative allo svincolo delle merci. Lo snellimento delle procedure e un’efficiente gestione della componente logistica costituiscono infatti i principali asset per lo sviluppo e la competitività del sistema portuale livornese“.