Energia e Ambiente Shipping e Logistica

Maersk si affida a REintegrate per rifornire la sua prima nave alimentata a metanolo

L’impianto di produzione sarà realizzato in Danimarca e avrà una capacità annua di circa 10mila tonnellate di carburante green.

Copenaghen – A.P. Moller – Maersk ha scelto REintegrate, società danese controllata dal gruppo European Energy, specializzato nel mercato dell’energia rinnovabile, per realizzare un nuovo impianto per la produzione annuale di circa 10mila tonnellate di metanolo a emissioni zero in grado di garantire la fornitura di carburante green alla prima nave di linea della compagnia che entrerà in servizio nel 2023. L’impianto sarà realizzato in Danimarca e verrà alimentato dall’energia prodotta dalla fattoria solare di Kassø, ubicata nel sud del Paese.

La prima nave di Maersk alimentata a metanolo, lunga 172 metri con una capacità di 2.100 Teu, è stata ordinata al cantiere navale sudcoreano Hyundai Mipo Dockyards. Dopo la consegna, la portacontainer sarà immessa nei servizi della Sealand Europe, filiale del gruppo danese, tra il Nord Europa e la Baia di Botnia. La nave batterà bandiera danese e sarà classificata dall’American Bureau of Shipping (ABS).

“La partnership con Reintegrate/European Energy potrebbe diventare un modello da replicare a livello mondiale per la produzione di carburante green. Di sicuro, questa esperienza rappresenterà un prezioso contributo per accelerare il percorso di decarbonizzazione della nostra supply chain e quello dei nostri clienti. Questo accordo ci porta sulla buona strada per realizzare il nostro ambizioso obiettivo di far funzionare la prima nave portacontainer al mondo alimentata con metanolo a emissioni zero entro il 2023”, afferma Henriette Hallberg Thygesen, CEO di Fleet & Strategic Brands, AP Moller – Maersk.

REintegrate ha acquisito una comprovata esperienza nella produzione di e-metanolo nel suo laboratorio sperimentale di Aalborg. Il nuovo impianto sarà il terzo di questo tipo, il secondo è in fase di costruzione a Skive con avvio previsto nel 2022. “Siamo orgogliosi di far parte della prima produzione su larga scala di e-metanolo in Danimarca. Questo accordo segna una pietra miliare nel percorso di decarbonizzazione nel settore marittimo”, sottolinea Knud Erik Andersen, CEO, European Energy.