Cantieri Navali Shipping e Logistica

Maersk sospende l’ordine cinese per 15 portacontainer alimentate a metanolo

Ci sarebbero divergenze con il cantiere navale. Una decisione definitiva sarà presa nei prossimi mesi

Copenaghen – Maersk ha posticipato l’ordine per 15 navi portacontainer a metanolo precedentemente fatto a Huangpu Wenchong Shipbuilding Shipbuilding, una filiale della China Shipbuilding and Shipping Corporation (Cssc). Secondo quanto riferito, la decisione sarebbe dovuta alle obiezioni di Maersk rispetto ai design presentati dal costruttore navale cinese.

Secondo TradeWinds, la compagnia riconsidererà il progetto entro la seconda metà di quest’anno. Gli osservatori ritengono tuttavia insolito che la seconda più grande compagnia di navigazione del mondo ritardi la costruzione di una classe di navi che ha selezionato come nave chiave per il futuro.

Maersk ha firmato un accordo con la società cinese nel dicembre dello scorso anno per ordinare fino a 15 navi da 3.500 teu. Il contratto vale oltre 1 miliardo di dollari.

Non è chiaro perché Maersk abbia deciso di sospendere il progetto. Gli addetti ai lavori dell’industria cantieristica coreana, citati dai media nazionali, ritengono che i disegni del costruttore navale cinese non siano riusciti a soddisfare gli standard di Maersk. La decisione di posticipare il progetto è arrivata infatti quando il costruttore ha presentato i suoi disegni, che evidentemente non hanno convinto l’armatore danese. Tuttavia, data una pesante penalità associata all’annullamento del contratto, c’è una piccola possibilità che Maersk cancelli l’ordine.

Il metanolo resta comunque una delle priorità dei big player mondiali. Evergreen Marine ha appena ordinato sei navi a doppia alimentazione a metanolo 2.400 teu a Cssc Huangpu Wenchong, mentre nei mesi scorsi la giapponese One ha ordinato 12 navi portacontainer a doppia alimentazione a metanolo al cantiere navale Jiangnan.

Secondo Bimco, le consegne di portacontainer nei primi quattro mesi di quest’anno hanno superato i 1 milione di teu, con un aumento di quasi l’80% rispetto al precedente record. Le consegne di navi portacontainer supereranno i 3 milioni di teu quest’anno, il 30% in più rispetto allo scorso anno.