Cargo

Malpensa punta sul traffico cargo. Anama plaude al Masterplan

Milano – L’aeroporto di Malpensa punta sul potenziamento del traffico cargo con la realizzazione di nuovi magazzini di prima linea, di seconda linea e nuove aree parcheggio per i mezzi pesanti. I punti focali del progetto sono contenuti nel Masterplan che SEA ha illustrato ai vertici di Anama.

“Con questo Masterplan SEA dimostra di voler puntare sullo sviluppo del cargo aereo – afferma Alessandro Albertini, presidente di Anama -. Occorre ora entrare nel dettaglio dei progetti, ma abbiamo visto accolte alcune nostre istanze, quale la realizzazione di un parcheggio sicuro per i mezzi pesanti, elemento fondamentale anche per dare dignità ai nostri autotrasportatori”. L’auspicio di Anama è che il Masterplan possa supportare uno sviluppo dei traffici nei prossimi anni. “La capacità dell’aeroporto passa infatti dalle attuali 630.000 a 1.300.000 tonnellate nel 2035 con uno spazio importante per le aree a disposizione delle imprese di spedizioni con i magazzini di seconda linea. Ciò avrà anche una positiva ripercussione occupazionale per i territori che insistono intorno a Malpensa, ha aggiunto Albertini.