Cargo Green&Tech

Mauritius, recuperato (e sequestrato) il peschereccio cinese incagliato sulla barriera corallina

Port Louis – Il peschereccio cinese che si è incagliato e ha sversato carburante al largo di Mauritius è stato recuperato, hanno riferito funzionari locali.

Il Lurong Yuan Yu ha scontrato la barriera corallina a Pointe-aux-Sables, vicino a Port-Louis, domenica sera a causa di condizioni meteorologiche avverse. Una piccola fuoriuscita di idrocarburi è stata contenuta e l’equipaggio della nave è stato evacuato in elicottero senza ferite.

Il ministro mauriziano per l’Economia marittima, Sudheer Maudhoo, ha dichiarato: “Le acque costiere di Mauritius sono alcune delle nostre risorse naturali più importanti e sono lieto di confermare che la nave cinese Lurong Yuan Yu è stata rimessa a galla con successo e ora sarà ispezionata dal mio team a Port Louis”.

Gli sforzi di salvataggio sono stati guidati dal governo e dalla Guardia costiera mauriziani con il sostegno della comunità di pescatori locale e dal team di specialisti di Polyeco.

“Posso confermare che domenica c’è stata una piccola fuoriuscita di carburante dalla nave che è stata contenuta e pulita”, ha detto Maudhoo. “Non appena è stato possibile farlo in sicurezza, abbiamo rimosso parte del carburante e dei lubrificanti che ci hanno permesso di rimettere a galla la nave senza ulteriori incidenti”.

Il peschereccio rimorchiato è stato rimorchiato a Port Louis, dove la nave è detenuta, mentre l’autorità marittima di Mauritius indaga sull’incidente. L’equipaggio è attualmente in quarantena per 14 giorni secondo i protocolli COVID-19 di Mauritius e rimarrà nel paese a disposizione delle autorità. “Attualmente stiamo valutando eventuali danni alla barriera corallina: un’indagine della polizia è in corso”, ha detto Maudhoo.

L’incidente segue la devastante fuoriuscita di carburante dalla nave portarinfuse Wakashio, che si è arenata e ha sversato 1.000 tonnellate di idrocarburi al largo di Mauritius a luglio: il disastro ambientale peggiore che abbia mai avuto un impatto sulla nazione insulare dell’Oceano Indiano.