Energia e Ambiente Shipping e Logistica

Mitsui Osk Lines punta sull’eolico: una vela rigida installata su sette portarinfuse / Il video

La compagnia giapponese prevede di utilizzare questo sistema a bordo di 80 navi entro il 2035

Tokyo – La compagnia giapponese Mitsui Osk Lines ha deciso di investire in modo significativo sulla propulsione eolica attraverso il sistema della vela rigida Wind Challenger che sarà installata su altre sette navi portarinfuse che si aggiungeranno alle quattro unità che già sfruttano questa opportunità green. Il progetto di Mol è quello di varare 25 navi dotate di Wind Challenger entro il 2030 e 80 navi entro il 2035, diventando così leader mondiale nell’utilizzo dell’energia eolica.

Nelle scorse settimane la compagnia armatoriale ha presentato “Mol Group Environmental Vision 2.2” fissando l’obiettivo di raggiungere l’azzeramento delle emissioni entro il 2050. Per l’azienda “una delle strategie chiave per raggiungere questo traguardo comprende l’introduzione di energia pulita e di ulteriori tecnologie di risparmio energetico” . Wind Challenger è un dispositivo sviluppato da Mol e Oshima Shipbuilding, che converte l’energia del vento in forza propulsiva utilizzando vele rigide telescopiche.