Crociere e Traghetti

Nave respinta dal porto: un marittimo era stato in Giappone nei 14 giorni precedenti

Miami – L’autorità portuale delle Isole Vergini ha confermato che la Guardia costiera degli Stati Uniti ha negato la richiesta della Grandeur of the Seas del gruppo Royal Caribbean di attraccare al terminal “Babe” di Monsanto a Crown Bay, St. Thomas.

La richiesta è stata respinta in base al rapporto del capitano secondo cui un membro dell’equipaggio a bordo della Grandeur of the Seas aveva viaggiato in Giappone negli ultimi 14 giorni, secondo un comunicato stampa.

Sebbene sulla nave non vi siano stati casi confermati di Coronavirus, la richiesta di attracco della nave è stata respinta dalla Guardia costiera “nell’interesse della sicurezza della salute pubblica per i residenti delle Isole Vergini americane”.

La Guardia costiera degli Stati Uniti in collaborazione con il V.I. Il Dipartimento della Salute (VID0H) ha permesso alla nave di tornare a Crown Bay per consentire a un passeggero gravemente ferito a bordo della Grandeur of the Seas di essere curato presso l’ospedale Roy L. Schneider (RLSH) di St. Thomas.

Il passeggero è stato trasferito dalla nave in ospedale per le cure. A nessuno degli altri passeggeri o membri dell’equipaggio a bordo della nave è stato permesso di sbarcare a St. Thomas.