Nautica e Yacht

Olbia, si punta sempre di più sulla nautica da diporto

Via libera al secondo adeguamento tecnico funzionale al vigente piano regolatore portuale dello scalo gallurese

Cagliari – Un’altra importante porzione del porto storico di Olbia si prepara ad essere definitivamente vocata alla nautica da diporto. C’è stata infatti l’adozione, in comitato di Gestione, del secondo adeguamento tecnico funzionale al vigente piano regolatore portuale dello scalo gallurese.

Provvedimento che, in prosecuzione di quanto già completato con successo nel 2021 per il Molo Brin, estende la medesima funzione e destinazione anche nella restante parte che comprende la testata del Molo Vecchio, il Molo Bosazzae tutto il perimetro a mare di Via Poltu Ezzu.Circa 650 metri di spazi banchinali che, una volta ottenuto il parere favorevole del Consiglio Superiore ai Lavori Pubblici, potranno essere destinati, previo rilascio di apposita concessione demaniale marittima,alla diportistica, trasformando così, in maniera definitiva ed ordinata, il compendio portuale olbiese in volano per il comparto nautico, cantieristico e turistico ricreativo.

“Con l’adeguamento tecnico funzionale adottato in Comitato di Gestione completiamo il percorso di graduale valorizzazione e rilancio del cuore del lungomare di Olbia avviato nel 2021– spiega Massimo Deiana, Presidente dell’AdSP del Mare di Sardegna – Una volta ottenuto il parere favorevole del Consiglio Superiore ai Lavori Pubblici, altri 650 metri di banchinamenti e relativi specchi acquei potranno essere riqualificati e destinati, in maniera ordinata e funzionale, alla nautica da diporto. Un passaggio che allinea la vocazione turistico ricreativa di quel tratto di waterfront agli strumenti pianificatori in vigore, alle strategie di sviluppo della città, conferendo ulteriore spinta al fiorente vicino comparto della cantieristica nautica. Relativamente al lavoro portuale, nonostante i contraccolpi della crisi, gli scali sardi registrano costanti crescite e sono pronti a nuove sfide di mercato”.