Economia e Finanza Shipping e Logistica

One investirà 25 miliardi per incrementare la capacità della flotta portacontainer

L’operatore asiatico punterà a ottenere profitti annuali di 3,8 miliardi di dollari entro la fine del decennio

Singapore – Ocean Network Express (One) investirà 25 miliardi di dollari entro la fine del decennio per aumentare la capacità della sua flotta a 3 milioni di teu. Secondo il suo nuovo piano aziendale “One 2030”, l’operatore asiatico punterà a ottenere profitti annuali di 3,8 miliardi di dollari entro la fine del decennio, nonché un rendimento del capitale proprio del 10% a medio termine.

Secondo la ricostruzione di Alphaliner, si tratta di una spinta ambiziosa della compagnia di navigazione della capitale giapponese con sede a Singapore, che ha aumentato la sua capacità solo del 4% negli anni 2019-2023. One investirà la liquidità generata durante la pandemia di Covid-19 utilizzando un rapporto debito/capitale proprio di circa 6:4. 

One oggi ha un portafoglio ordini di 41 navi da 520.000 teu e si è impegnata a ridurre le emissioni di gas serra del 70% per teu entro il 2030, e ad azzerare le emissioni nette di gas serra entro il 2050. Il piano One 2030 prevede che circa il 20% della flotta sarà a zero emissioni nel 2035.

One sborserà altri 10 miliardi di dollari per espandere la sua “catena del valore” del trasporto di container attraverso attività diversificate come il suo investimento nel 2023 in Atlas Corp, proprietaria di Seaspan Corporation, e i suoi investimenti in terminal lungo la costa occidentale degli Stati Uniti.