Green&Tech

Per la Seajacks di Eneti un contratto da 60 milioni di dollari con il colosso olandese Van Oord

La società controllata da Emanuele Lauro noleggerà la nave “Scylla” alla società con sede a Rotterdam. L’intesa è operativa da fine 2022

Milano – Eneti, società quotata alla Borsa di New York e fondata dall’armatore Emanuele Lauro, ha annunciato che la sua controllata Seajacks UK Limited, fornitore mondiale di navi per l’installazione e manutenzione di impianti eolici offshore (wind turbine installation vessel), ha firmato un contratto con il gruppo marittimo olandese Van Oord.

La società con base a Rotterdam, specializzata in lavori sottomarini, dragaggi e servizi all’industria delle estrazioni offshore, ha scelto la “Scylla“, la nave più grande della flotta Seajacks. Il contratto di noleggio di Van Oord genererà circa 60 milioni di dollari di entrate nel 2023 alla società controllata dall’armatore Lauro.

In questo momento, la “Scylla” è sotto contratto fino al 2022 con Ørsted (ex DONG Energy), la più grande compagnia energetica in Danimarca, leader mondiale nel settore eolico offshore e rinnovabili. Ørsted sta utilizzando la nave in Corea del Sud, nel parco eolico di Greater Changhua, nella parte occidentale di Taiwan. Impianto che sarà pronto nel 2023 e avrà una capacità di 920 MW.

“Questo noleggio riporterà la ‘Scilla’, la nave più grande e capace della flotta, dall’Asia-Pacifico al mercato europeo entro la fine del 2022. In questo momento, vediamo numerose opportunità di business nel Regno Unito e in Europa nel 2024 e 2025 per installare nuove turbine che aumentano di dimensioni e si trovano sempre più a largo”, ha dichiarato l’armatore Emanuele Lauro.

“Con questa collaborazione, abbiamo la possibilità di realizzare le nostre ambizioni di crescita nel mercato eolico offshore sia all’interno che all’esterno dell’Europa”, ha sottolineato Arnoud Kuis, amministratore delegato di Van Oord Offshore Wind.

“Siamo entusiasti di lavorare, ancora una volta, al fianco di Van Oord”, ha affermato Blair Ainslie, CEO di Seajacks, ricordando che “la nave Scylla è stata già noleggiata dal gruppo olandese nel 2019 nel parco eolico offshore di Deutsche Bucht in Germania. Abbiamo avuto un’esperienza positiva lì e non vediamo l’ora di iniziare il nuovo progetto”.

Ad oggi, Seajacks ha installato oltre 500 turbine eoliche offshore in Europa e, di recente, a Taiwan. La società, con sede nel Regno Unito, possiede e gestisce una flotta di 5 navi, tutte in grado di installare e lavorare su parchi eolici offshore in condizioni difficili: Seajacks Kraken, Seajacks Leviathan, Seajacks Hydra, Seajacks Zaratan e Seajacks Scylla.