Cargo

PIL: ristrutturazione completata, piano di salvataggio da 600 milioni di dollari

Milano – La ristrutturazione di Pacific International Lines (PIL), la dodicesima compagnia di linea più grande del mondo, è stata completata. E’ stato quindi confermato il piano di salvataggio della più grande compagnia container di Singapore. Piano che consta in una linea di credito di 600 milioni di dollari da parte di Heliconia Capital Management, società di investimento del governo di Singapore controllata da Temasek Holdings. Il finanziamento viene stanziato sotto forma di prestiti, con un’apertura di credito rotativa (revolving) e un investimento tramite azioni privilegiate convertibili.

Teo, presidente esecutivo di PIL, ha commentato: “Il completamento e l’attuazione di successo della nostra ristrutturazione è un’opportunità per il rinnovamento del PIL e l’azienda è ora ben posizionata per una crescita sostenibile. In futuro, continueremo a migliorare le nostre operazioni aziendali, a ridurre la leva finanziaria e a riorganizzazionarci mentre ci adattiamo al mercato in continua evoluzione “.

PIL, costituita nel 1967, è il più grande vettore del sud-est asiatico con una flotta di circa 100 container e navi multiuso. Negli ultimi due anni è stata costretta a vendere una serie di asset per restare a galla.