Shipping e Logistica

Portarinfuse si incaglia per due ore nel Canale di Suez

La nave era partita dal porto di Dhuba in Arabia Saudita. È di proprietà di Xiang B12 HK International Ship Lease ed è gestita da Tosco Keymax International Ship Management

Suez – L’Autorità del Canale di Suez ha rimesso in galleggiamento con successo una nave che si era incagliata nel corso d’acqua. Secondo l’agente marittimo Leth Agencies si tratta della portarinfuse Xin Hai Tong 23 lunga 190 metri.
In una dichiarazione, le autorità marittime hanno affermato di essere state informate di un malfunzionamento del motore e di aver dispiegato rimorchiatori per rimettere a galla con successo la nave. “Il processo è stato brevemente ritardato dal guasto del verricello della nave”, hanno aggiunto. L’Autorità del Canale ha confermato che “l’attività di navigazione su entrambe le direzioni tornerà alla normalità non appena il processo di rimorchio sarà terminato, come misura precauzionale“.

La nave era partita dal porto di Dhuba in Arabia Saudita. È di proprietà di Xiang B12 HK International Ship Lease ed è gestita da Tosco Keymax International Ship Management. Circa il 12% del commercio mondiale passa attraverso il Canale di Suez, la rotta marittima più breve tra l’Europa e l’Asia. Durante i forti venti del 2021, un’enorme nave portacontainer, la Ever Given, si incagliò bloccando il traffico in entrambe le direzioni per sei giorni e interrompendo il commercio globale. L’anno scorso i rimorchiatori hanno soccorso una petroliera che era rimasta brevemente incagliata nel Canale a causa di un guasto tecnico al timone, mentre a marzo scorso l’avaria di una nave portacontainer nel canale ha causato lievi ritardi.