Porti e Infrastrutture

Porto di Gioia Tauro ancora senza presidente da più di 4 anni. E da 11 lunedì. Perché?

Milano – “Dovevo restare sei mesi, sono arrivato quasi alla soglia dei 5 anni (…)”. E’ l’amara constatazione di Andrea Agostinelli, commissario straordinario del porto di Gioia Tauro, esternata durante la sua intervista a ShipMag. Agostinelli definisce l’hub di transhipment calabrese un “paradosso” italiano perché è riuscito a sfiorare quota 2 milioni di Teu nei primi 7 mesi dell’anno nonostante il Covid, i ritardi dei governi di turno nella costituzione dell’AdSP e nella nomina del presidente dell’Authority.

“Prima di me, ci sono stati due commissari e la poltrona è rimasta vuota per 6 anni (…). Abbiamo un organico di 23 unità con 4 porti da gestire (inclusi Corigliano, Crotone e Palmi). Quando ne servirebbero 60”, aggiunge Agostinelli mettendo a nudo i limiti gestionali del porto di Gioia Tauro. Come sanno i nostri lettori, ShipMag ha deciso di lanciare una “rubrica” dedicata esclusivamente al più importante di transhipment in Italia, che da più di 4 anni, cioè da quando Agostinelli è stato nominato commissario straordinario, è in attesa di avere un presidente per la sua Authority.

In realtà, come ha ricordato proprio Agostinelli, la poltrona è vacante da 6 anni. Perché prima di lui, ci sono stati altri due commissari. A maggior ragione, ShipMag continuerà ogni lunedì, fintanto che il numero uno dell’ente non verrà nominato, a ricordare alla ministra dei Trasporti Paola De Micheli che era il 19 maggio, quando lei stessa annunciava che l’assegnazione dell’incarico sarebbe stato imminente: “Il nome è lì, sto facendo solo le ultime verifiche, ma ho deciso – aveva dichiarato -. A dire la verità lo avevo già deciso prima del Covid, poi siamo stati travolti. E’ questione solo di qualche giorno. Secondo me già lunedì prossimo firmo l’incarico”.

Con domani, sono trascorsi 11 lunedì. Tuttavia, dopo l’annuncio di quella nomina non si è più saputo nulla. Sembra quasi che la ministra abbia cancellato il lunedì dalla sua agenda. A questo punto, è lecito chiedersi perché la ministra non abbia più fatto quella nomina se da febbraio aveva pronto il nome? Da più di 4 anni a Gioia Tauro c’è un commissario straordinario, l’ammiraglio Andrea Agostinelli. L’auspicio di ShipMag, e di tutta la portualità italiana, è che la ministra ci sorprenda positivamente con un blitz e nomini, già questo lunedì, il nuovo presidente dell’Authority di Gioia Tauro!