Logistica

Real estate 2021: logistica sugli scudi con 2,7 miliardi di investimenti / Il report

Lo rileva CBRE Italy Research: “Il settore ha raggiunto il primo posto in classifica tra le asset class e sarà vincente anche nel 2022”

Milano – Il volume degli investimenti nel commercial real estate in Italia nel 2021 si chiude a 10,3 miliardi di euro, in aumento del 13% rispetto al 2020. A trainare la crescita sono soprattutto i volumi di investimento registrati nel mercato logistico italiano che hanno raggiunto un nuovo record: 2,7 miliardi di euro, +89% rispetto al 2020. Risultato che ha permesso al settore di diventare la prima “asset class” per volume investito seguita dal comparto uffici a quota 2,3 miliardi di euro di investimenti, in forte calo rispetto al 2020, e da quello degli hotels a quota 1,9 miliardi (+82%).

Lo rilevano i dati elaborati da CBRE Italy Research nel suo ultimo rapporto Market Outlook 2022, da cui si evince che nel settore della logistica “il record è stato preannunciato e confermato dai numeri”.

$name
(Dati elaborati da CBRE Italy Research)

“Il settore – spiega il rapporto – continua a sperimentare una forte diversificazione del prodotto, declinandone le diverse tipologie (big boxlogistics parklast mile e last touchlight industrialproduction-logistics), oramai ben identificate e comprese dal mercato, in profili di rischio distinti”.

“La diversificazione del prodotto – prosegue l’analisi – è accompagnata dall’aumento della pletora di interlocutori che si affacciano sul mercato, soprattutto investitori istituzionali internazionali che puntano ad acquisizioni di portafogli con solidi fondamentali (più del 40% degli investimenti è stato realizzato da investitori non presenti nel mercato logistico italiano nel 2020)”.

Il rapporto segnala anche che “la scarsità di terreni nei principali mercati sta portando investitori e sviluppatori a guardare a nuove location, incluso il Sud Italia, e ad approcciarsi a size minori, precedentemente non prese in considerazione”.

“La logistica ha raggiunto il primo posto in classifica tra le asset class per volume di investimenti e di certo proseguirà la sua crescita negli anni a venire – dichiara Alessandro Mazzanti, CEO di CBRE Italy -. Il settore sta sperimentando una grande diversificazione del prodotto e l’affacciarsi, sul mercato italiano, di nuovi investitori, soprattutto istituzionali internazionali, e l’interesse si sta spostando verso nuove location a causa della carenza di prodotto nei mercati principali”.

Le previsioni dicono che “la crescita dei volumi sarà confermata anche nei primi trimestri del 2022”. Come risulta dai risultati della CBRE Investor Intentions Survey 2022, che indicano “la logistica tra i principali target degli investimenti nel corso dell’anno appena iniziato”.

In particolare, il sondaggio rileva un forte interesse per il “last mile”, ritenuto dal 69% degli intervistati (il valore più alto tra tutte le asset class) uno dei settori più promettenti per investire in Italia nel 2022.