Shipping e Logistica

Rinnovo del contratto nazionale, dai sindacati stop alle trattative: “Proposte inaccettabili dalle parti datoriali”

Roma – “Chiediamo l’immediato ritiro delle pretestuose e inaccettabili richieste delle parti datoriali e qualora l’atteggiamento non venisse modificato saremo costretti a mettere in campo ogni azione utile affinché si proceda al rinnovo del contratto scaduto da 14 mesi”.

Così Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti a conclusione dell’incontro tenutosi ieri sera con le parti datoriali per il rinnovo del Ccnl logistica trasporto merci e spedizioni.

“L’incomprensibile posizione delle aziende ha interrotto il negoziato – spiegano le organizzazioni sindacali – mentre noi vogliamo approdare ad una maggiore qualificazione del settore dei trasporti e della logistica. Le controparti ci presentano un elenco che palesa una riduzione dei diritti dei lavoratori sotto il profilo del costo del lavoro, delle tutele sindacali e la decurtazione del trattamento economico, per elencare solo alcuni dei punti più critici.”

“Durante la fase pandemica – concludono Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti – la logistica, l’ultimo miglio delle consegne e l’autotrasporto hanno rappresentato un elemento centrale per la tenuta dell’Italia e meritano il giusto riconoscimento e il giusto rispetto”.