Cantieri&Difesa

Roma e Parigi alleate sulle navi da guerra, prodotta a Castellammare la prua delle nuove unità

Trieste – L’asse tra Roma e Parigi sulla cantieristica passa da Castellammare di Stabia. Nei giorni scorsi, nello stabilimento campano, è avenuto il taglio lamiera della prima di “quattro sezioni di prua per altrettante unità di supporto logistico LSS (Logistic Support Ship) ordinate a Fincantieri da Chantiers de l’Atlantique nell’ambito del programma FLOTLOG (“Flotte logistique”)”.

Le sezioni saranno costruite tutte nel cantiere di Castellammare di Stabia, con consegne programmate tra il 2021 e il 2027.

Il programma FLOTLOG prevede la costruzione di quattro navi di supporto logistico (LSS) per la Marina francese da parte del consorzio temporaneo formato da Chantiers de l’Atlantique e Naval Group. L’operazione fa parte del programma franco-italiano LSS guidato da OCCAR (Organizzazione per la cooperazione congiunta in materia di armamenti) per conto di DGA, la Direzione generale per gli armamenti francese, e della sua controparte italiana NAVARM.

Questa collaborazione tra Chantiers de l’Atlantique e Fincantieri è parte della più ampia alleanza tra Italia e Francia in materia di navi di superficie.

“Il progetto LSS, al pari di quello delle altre unità del programma pluriennale per il rinnovamento della flotta della Marina Militare Italiana, è caratterizzato da un altissimo livello di innovazione che rende la nave estremamente flessibile nei diversi profili di utilizzo con un elevato grado di efficienza” spiega Fincantieri in una nota.