Porti e Infrastrutture

Sarà l’ammiraglio Leone il commissario dell’Adsp di Bari

Succederà a Patroni Griffi. Così il Mit anticipa nei porti l’autonomia differenziata: dopo Genova e Messina ancora un militare al vertice senza avviare le procedure di nomina del nuovo presidente

Bari – Secondo quanto risulta a Shipmag.it, sarà il contrammiraglio (CP) Vincenzo Leone il commissario della Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico Meridionale in sostituzione del presidente Ugo Patroni Griffi che lascerà l’incarico a fine mese per ragioni di salute. Attualmente Vincenzio Leone è comandate del porto di Bari e direttore marittimo della Puglia. Anche in questo caso, nonostante il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti fosse informato da mesi delle intenzioni di Patroni Griffi, invece di avviare la procedura di nomina del nuovo presidente si è scelto di commissariare l’Adsp, che governa gli scali di Bari, Brindisi, Manfredonia, Barletta, Monopoli e Termoli, con un ammiraglio. Dopo Messina e Genova, ora i porti del sud adriatico.
Che così si finisca per snaturare la legge 84/94, appare evidente. Non più Enti autonomi vigilati dal Mit, ma con Commissari dipendenti del Mit. Una forma di autonomia… differenziata. Il ministro Matteo Salvini, evidentemente, per quanto di sua competenza, vuole essere un passo avanti