Porti e Infrastrutture

Servizi ferroviari in porto, FuoriMuro ottiene da Era il “certificato di sicurezza Ue”

Genova – FuoriMuro Servizi Portuali e Ferroviari, che dal 2010 svolge il servizio di manovra ferroviaria all’interno del porto di Genova e impresa ferroviaria dal 2012, ha ottenuto il “certificato di sicurezza unico” (SSC) rilasciato da Era – Agenzia dell’Unione europea per le Ferrovie, incaricata del rilascio di certificati di sicurezza unici e ad autorizzazioni validi in più paesi europei con l’obiettivo di garantire un sistema europeo interoperabile di gestione del traffico ferroviario e sviluppare uno spazio ferroviario europeo unico.

Grazie al nuovo certificato, la cui validità è prevista fino al 15 marzo 2025, l’impresa può operare sull’intera rete ferroviaria italiana e, una volta ultimata la parte di formazione ad oggi in via di completamento, potrà percorrere anche il valico di frontiera francese di Modane, ampliando così la propria offerta commerciale nelle connessioni tra Italia e Francia.

FuoriMuro effettua ogni giorno una coppia di treni tra il sud della Francia (Miramas-Marsiglia) e Castelguelfo (Parma) via Ventimiglia, raggiungendo settimanalmente anche le località di Mortara (Pavia), Borgo San Dalmazzo (Cuneo), San Giorgio di Nogaro (Udine), Portogruaro (Venezia) e Mantova. “Questa certificazione rappresenta un importante passo in avanti nel percorso di sviluppo dell’impresa in Italia e sulla relazione internazionale tra Italia e Francia, poiché ci consente di offrire ai clienti un servizio più capillare sul territorio e di reagire con ulteriore reattività alle richieste del mercato”, ha dichiarato Guido Porta, Presidente e Amministratore Delegato di FuoriMuro. Va ricordato che la società collegata InRail era stata la prima impresa ferroviaria italiana ad aver ottenuto, a gennaio di quest’anno, il “certificato unico”.