Cantieri&Difesa

Shipping, un’altra maxi-fusione in Medio Oriente

Milano – Anche in Medio Oriente, come in Far East, è tempo di grandi fusioni. Il gruppo statale Asyad ha deciso di fondere la Oman Shipping Company (OSC) e la Oman Drydock Company (Odc). “L’integrazione rende più competitivi i servizi logistici del Sultanato in un’offerta marittima completa che soddisfa le aspirazioni del gruppo di fornire ai mercati globali soluzioni logistiche end-to-end”, ha dichiarato il gruppo in un comunicato.

La decisione è in linea con altre scelte effettuate in precedenza dal gruppo, come il consolidamento di Oman National Transport Company e National Ferries Company (NFC) per standardizzare e unificare i servizi di trasporto pubblico. Inoltre, Ayad ha finalizzato la fusione fra Duqm Development Company (DDC) a Oman Drydock Company (ODC). OSC ha una flotta diversificata di 50 navi mentre ODC è uno dei più grandi cantieri navali del Medio Oriente, inizialmente fondato per fare concorrenza alla Corea del Sud.

Asyad è il fornitore di servizi logistici integrati dell’Oman. Controlla 16 società con l’obiettivo ambizioso ma concreto di fare diventare il Paese uno dei 10 principali hub logistici del mondo.