Cantieri Navali Shipping e Logistica

Si amplia la flotta del gruppo Cosulich con due nuove chimichiere

Le nuove unità verranno ostruite presso il cantiere di Taizhou Maple Leaf Shipbuilding e la prima unità sarà consegnata entro giugno 2026

Genova – Due nuove navi chimichiere,  con altre due in opzione, vanno ad ampliare la flotta del gruppo Fratelli Cosulich. L’ordine appena annunciato riguarda due chemical bunkering tankers Imo2 da 7.900 dwt, “methanol ready”, da costruire presso il cantiere Taizhou Maple Leaf shipbuilding co. La prima sarà consegnata nella prima metà del 2026.

“Le due navi di nuova costruzione sono progettate per trasportare una vasta gamma di carichi, tra cui fuel tradizionale, biofuels e metanolo nei serbatoi di carico, migliorandone l’utilità e il potenziale di mercato” annuncia una nota del gruppo che con questo nuovo ordine prosegue nell’investimento sulle navi destinate a sostenere il rifornimento delle flotte alle prese con la transizione energetica.  

Alice Cosulich e Paolina Cosulich, navi gemelle bunker di Gnl di piccole dimensioni della Fratelli Cosulich sono già pienamente operative per soddisfare la domanda crescente delle navi alimentate a Gnl. “Inoltre, stiamo diversificando profondamente la nostra flotta perché crediamo in un futuro multifuel – aggiunge la nota -.  Navi come Marta Cosulich, la nostra prima nave bunkeraggio chimico IMO2 in grado di trasportare biocarburante e metanolo, e la consegna prevista per il 2025 della nostra seconda nave bunkeraggio chimico IMO2 alimentata a metanolo, dimostrano l’impegno del nostro gruppo verso questa visione. I nostri investimenti in carburanti alternativi non solo soddisfano i requisiti normativi, ma vogliono essere un esempio virtuoso per ispirare la leadership del settore”.